Benvenuti nel mondo della carta piegata

Archivio per aprile, 2011

Continua l’esperimento CARTAVIVA

Il 5 Maggio si terrà il terzo appuntamento con Origamanza varia, venite numerosi!

evento facebook

[anche questa volta siete tutti invitati a cliccare sulla locandina, copiarla, stamparla a colori o in b/n e affiggerla dove più vi aggrada]

Annunci

Quante pieghe ha il mondo?

Il mondo è piatto, freddo, vuoto e sciapo. Il mondo ci aspetta per essere plasmato, manipolato, riempito e piegato. Il nostro universo è fatto di carta, cartone e cartoncino, e noi, semplici oggetti di cartoleria, abbiamo il compito, il piacere/dovere di lasciare la nostra impronta su di esso secondo la nostra natura: le penne scriveranno, le matite disegneranno, le gomme cancelleranno, le forbici taglieranno, i compassi gireranno e righelli e squadre faranno rigare tutti dritto. Fra macchie d’inchiostro lasciate da vecchi calamai e colate di cera fredda, sarà rimasto un quadrato bianco, libero e intonso, da piegare in silenzio?

Gli eventi devono prendere un’altra piega.

Questo mi ha spinto, qualche mese fa sull’onda dell’Artexpòrt, ad iniziare a cercare realtà e luoghi disposti ad ospitare una qualche forma di “corso” sugli Origami. Pazienza, Manualità, Voglia di fare. È quella capacità di apprezzare le piccole cose, cartacee e non, a spingere e guidare dita, mani, polsi, gomiti e spalle (dipende dalle dimensioni del foglio) verso nuove forme e punti di vista. La mia è una generazione spesso disconnessa dalla realtà. Non ne faccio un discorso ideologico, di coscenza politica o civile (figurarsi, da che pulpito!) ma puramente tattile. La vita è un’esperienza dei sensi, un viaggio di percezioni non solo oculari, e in questa società ormai soggiogata dal potere dell’immagine, troppe volte diamo per scontate quelle che sono le nostre periferiche più pratiche, versatili, disponibili…a portata di mano.

Il mio piccolo progetto ha trovato un’ubicazione geografica (spero la prima di una lunga serie); con più fatica procede la ricerca, la caccia, la raccolta, (l’adescamento) di un pugno di persone interessate. L’appuntamento rimane lo stesso, all’Ex51, ormai al 5 di Maggio…

Per finire, vi segnalo la mia partecipazione con un’installazione ad una mostra/esposizione/mercatino/raccolta fondi per CORE sul tema del riciclo e riuso del rifiuto, domani sera presso il csoa La Strada.


Memo

Mi scuso per il “silenzio-stampa” recente. Ho avuto una settimana impegnativa, ma eccomi tornato a ricordarvi appuntamenti e ad accennare qualche novità…

Giovedì 21 Aprile ci sarà il secondo incontro all’Ex 51, spero vogliate venire a divertirvi e a piegare.

Sabato prossimo invece mi incontrerò finalmente con tutti gli interessati per organizzare la famosa mostra al Bistr Art (No, non potete venire, ma mi andava lo stesso di dirvelo.) Appena ci sarà una data certa verrete informati. Prometto.

Buon fine settimana.


VI Roman Pillow Fight


C’era una volta il M.A.T.A.N., la Massa Autonoma per la Terminazione dell’Apatia Nazionale, che nel lontano 2006 organizzò la prima Roman Pillow Fight, ad Aprile, a Santa Maria in Trastevere…

Domani, Domenica 10 Aprile 2011, avrà luogo la sesta edizione di un evento che con forza spinge per entrare nel cuore dei romani e nella tradizione Capitolina. L’appuntamento è, come ogni anno, alle 17:45 in piazza Santa Maria in Trastevere, dove si attende con il cuscino nascosto in una busta il rintocco delle campane delle 18: da quel momento in poi è una danza di piume, un mare di guanciali, un vortice di persone.

Motivazione? Se avete bisogno di un “valido motivo” per prendere un cuscino, raggiungere trastevere ed iniziare a cuscinare ogni sconosciuto (armato a sua volta di cuscino), non so se l’RPF fa per voi. Spezzare la quotidianità, sfogarsi facendo qualcosa di diverso in compagnia di beati sconosciuti, passare un tardo pomeriggio in allegria. Questo è la Roman Pillow Fight.

Poi si pulisce la piazza e tutti a casa.

gruppo di Flickr dove i numerosi fotoreporter d’assalto posteranno le foto catturate all’evento


Rivoltare calzini, ciancicare zampette…

Dopo un periodo di intensa attività pieghereccia rieccomi a scrivere sulle scure pagine di questo blog. A scrivere proprio di questa “intensa attività pieghereccia” che mi sarei lasciato alle spalle.

Come i lettori più attenti sapranno, sabato scorso ho partecipato ad una Festa di Primavera e posso modestamente dire che è stato un successo: tanti bambini, tanti foglietti, tante risate (tanto sole e poco vento). Mi sono fatto queste 10 ore di lavoro (più due di viaggio) e ricavato un bel gruzzolo da dare in beneficienza.

Il giorno prima, invece, avevo preparato l’installazione Pesce d’Aprile a La Strada e fatto tardi in buona compagnia. La domenica me ne sono andato a vincere una gara di hip hop con il mio gruppo, gli UnderShoez.

Ieri, infine, ho portato avanti quell’esperimento chiamato “Cartaviva@Ex51“. Vista la decina di belle persone che hanno deciso di venire a piegare un po’ di carta in compagnia, e ricordando le loro facce al momento dell'”addio”, non posso che dire che sia andata bene. Ho spiegato e piegato un paio dei modelli più semplici (farfalla e corvo) e, spero, stimolato la creatività dei presenti con gli esempi colorati che affollavano il tavolo. Mi sono finalmente reso conto che la terminologia usata dal sottoscritto per descrivere il tipo di movimento e di piega da effettuare spesso sia “poco ortodossa” (rimando al titolo), ma non per questo inefficace: si incontrano molti aquiloni sulla strada per l’uccellame cartaceo, e vi ritroverete (quando sarà il momento) a piegare una lettiera per gatti mentre siete diretti verso la figura umana…ma anche questa è Origamanza varia.

[aggiunta: devo assolutamente ringraziare le ragazze di Cartastraccia che mi hanno regalato il mio primo link esterno al blog con un post e delle foto!]

Con molta probabilità i prossimi appuntamenti si terranno con cadenza bisettimanale (a Giovedì alterni), stesso orario stesso luogo. A breve la nuova locandina da diffondere. Negli incontri futuri verrà utilizzata una nuova forma sperimentale di offerta: ai partecipanti sarà lasciato scegliere se pagare a fine lezione €3 o niente.


Aggiunta pagina “Installazioni e interventi

Qui, come nel menù “Pagine” sotto il quadratino Origamaro qui a destra, potete cliccare per raggiungere la nuova pagina del sito, dedicata solo alle installazioni “ufficiali” passate, presenti e anche future (quando non saranno più tali).

Ci vediamo questo giovedì al laboratorio CARTAVIVA!