Benvenuti nel mondo della carta piegata

Articoli con tag “150

La mia Italia

La mia Italia non l’ho studiata sui libri, né di storia né di geografia, ma l’ho conosciuta e trovata negli occhi di tante singole persone, nonni, nipoti, zii e cugini, amici ed estranei. ‎”Noi siamo ciò che mangiamo e ciò che abbiamo fatto” sia come individui sia come comunità. L’Italia è un viaggio, l’esperienza comune di un popolo. Il mio senso d’appartenenza non è assolutamente anacronistico, anzi: in un mondo ormai senza confini, dove i popoli e i singoli sono (o dovrebbero) essere liberi di muoversi, solo “l’identificazione degli elementi permette di mescolarli veramente”. Per poter ospitare qualcuno bisogna conoscere la propria casa. L’essere orgoglioso della mia italianità (come lo sono per la mia romanità o per il mio cognome) non fa di me un fascista, un disilluso o uno sventolatore di bandierine. Per poter aiutare gli altri e cambiare il mondo (futuro) bisogna conoscere se stessi, attraverso le proprie origini (passato) e i propri compagni di vita (presente).

La mia Italia è fatta di tante piccole grandi persone.

[Per chi non fosse interessato minimamente al mio piccolo omaggio ad un grande popolo (quando ci si mette), sappia che ho preso contatti con varie realtà a Roma, e la prossima settimana potrei avere maggiori dettagli su uno o più appuntamenti d’origamanza varia.]

Annunci