Benvenuti nel mondo della carta piegata

Articoli con tag “fight

VII Roman Pillow Fight

Passato un anno dalla sesta edizione, eccomi qui, di nuovo “off topic”, per parlare del e invitarvi al VII Roman Pillow Fight, “la battaja pacifica più gajarda de Roma”. Ma invece di spiegavi personalmente di cosa si tratta, vi rimando a tre media differenti: la locandina dell’evento (fatta e interpretata dal sottoscritto), un articolo su un blog internazionale (per cui sono stato intervistato) e il bellissimo video promo di quest’anno (a cui ho partecipato come cameraman e comparsa). Osservate, leggete e guardate, e con chi rimane folgorato dall‘iniziativa ci si vede il 15 in piazza.

 

Con gli ultimi temerari sopravvissuti (o i ritardatari interessati) ci si trova invece il 20, a Garbatella, a piegare carta.

 

Per domande, dubbi e curiosità, non esitate e lasciate un commento qua sotto, vi risponderò pubblicamente prima che possiate dire *THUMP*.


VI Roman Pillow Fight


C’era una volta il M.A.T.A.N., la Massa Autonoma per la Terminazione dell’Apatia Nazionale, che nel lontano 2006 organizzò la prima Roman Pillow Fight, ad Aprile, a Santa Maria in Trastevere…

Domani, Domenica 10 Aprile 2011, avrà luogo la sesta edizione di un evento che con forza spinge per entrare nel cuore dei romani e nella tradizione Capitolina. L’appuntamento è, come ogni anno, alle 17:45 in piazza Santa Maria in Trastevere, dove si attende con il cuscino nascosto in una busta il rintocco delle campane delle 18: da quel momento in poi è una danza di piume, un mare di guanciali, un vortice di persone.

Motivazione? Se avete bisogno di un “valido motivo” per prendere un cuscino, raggiungere trastevere ed iniziare a cuscinare ogni sconosciuto (armato a sua volta di cuscino), non so se l’RPF fa per voi. Spezzare la quotidianità, sfogarsi facendo qualcosa di diverso in compagnia di beati sconosciuti, passare un tardo pomeriggio in allegria. Questo è la Roman Pillow Fight.

Poi si pulisce la piazza e tutti a casa.

gruppo di Flickr dove i numerosi fotoreporter d’assalto posteranno le foto catturate all’evento